ordina questo libro
altri libri della collana
 
 

Lietta Valvo Grimaldi Maria Francesca Starrabba

PALERMO INSOLITA
passeggiando fra storie e acquerelli

pubblicazione: giugno 2017
formato: 17X24
pagine: 80 + 10 acquerelli

Disponibile anche in inglese e in francese

€ 25,00

 

Una confezione speciale per raccontare attraverso parole e colori una Palermo davvero insolita. In un folder saranno contenuti il volume e 10 acquerelli. Una confezione elegante stampata in ogni sua parte su carta materica. I testi sono di Lietta Valvo Grimaldi, gli acquerelli, ripiegati a fisarmonica, sono di Maria Francesca Starrabba. Dei taccuini di viaggio scritti con i pennelli che illustrano storie raccontate in punta di penna. Quattro lunghe passeggiate a piedi per scoprire l'insolito nel solito di una Palermo vista mille volte, ma questa volta, diversamente dalle altre, intravista con sguardo nuovo: ora dietro una cancellata di un giardino, ora sbirciata dall’alto da una terrazza dove usualmente si può prendere un drink, ora ancora immaginata sul filo del racconto di un tempo che fu.

 
 note sull'autore

LIETTA VALVO GRIMALDI insegna Lettere presso il Liceo Artistico Catalano di Palermo. Ha lavorato come storico dell’arte presso il Department des Arts Graphiques del Louvre e ha collaborato con il Museo della Ceramica di Caltagirone. Si occupa per l’Associazione Amici dei Musei Siciliani di progetti di didattica museale. Della stessa autrice: Guida di Palermo illustrata per ragazzi, Guida ai misteri di Palermo per ragazzi molto coraggiosi, Favoloso ricettario del Regno delle Due Sicilie per ragazzi golosi pubblicati con Pietro Vittorietti Edizioni. Guida della Sicilia per ragazzi; I ragazzi scoprono Serpotta; Guida di Piazza Armerina e della Villa del Casale per ragazzi; Guida di Catania per ragazzi, tutti per la casa editrice Flaccovio. Ha inoltre scritto “Le vie dell’Argilla” per l’Associazione Amici dei Musei Siciliani. MARIA FRANCESCA STARRABBA, Architetto paesaggista, docente di Storia dell’Arte, pittrice e illustratrice: trova ispirazione durante i suoi viaggi, disegnati e raccontati nei suoi taccuini. Il suo metodo consiste nel disegnare sul posto osservando i luoghi ed entrando in sintonia con essi, raccogliendo tutti gli elementi che svilupperà in una fase successiva più meditata. Dal 2013 fa parte del gruppo internazionale degli USK e l’incontro con persone con interessi affini è stata una vera e propria rivelazione che ha trasformato la sua vita. Dedica molto tempo al disegno e ama condividere la sua percezione della vita urbana: in particolare predilige i giardini della città contemporanea e la cattura delle immagini durante i suoi percorsi urbani insoliti. Espone a Palermo i suoi taccuini in mostre personali, collettive, concorsi ed estemporanee;a Mestre al Centro Candiani-Matite in Viaggio nelle edizioni 4°-5°-6° e alla Fondazione Peano di Cuneo nel 2015 e 2016. Partecipa al Ferrara Festival Autori diari di viaggio per tre edizioni consecutive ed è invitata a Torino alla Manifestazione internazionale Terra Madre Salone del Gusto nel 2016.